Telejato

Sfiduciata la segretaria del PD di Partinico Mariella Provenzano al suo posto eletta Franca Sicula

Dicembre 01
16:40 2014

Una sfiducia annunciata quella che ha visto protagonista Mariella Provenzano, i numeri dell’assemblea autoconvocata, sono stati con 294 si, 9 no e una scheda nulla, gli iscritti al Partito Democratico di Partinico hanno sfiduciato il segretario cittadino.

Al posto della segretaria uscente è stata eletta  con 295 voti a favore, 15 schede bianche e due nulle, Franca Sicula, proclamata così neo segretaria della sezione locale del partito. Cinquantaquattrenne, la Sicula insegna all’istituto comprensivo Salomone Marino di Borgetto, era l’unica candidata a contendersi la guida del Pd, in cui subentra al posto del segretario sfiduciato.

Non sono mancate però le polemica da parte della segretaria uscente che in una lunga nota ha denunciato l’anomalia della procedura dicendosi«Disgustata dall’inciviltà dei metodi, il risultato falsato due volte è inaccettabile»

La Provenzano ha affermato che durante la giornata che ha sancito la sua sfiducia da segretaria del circolo cittadino del PD di PArtinico si sono verificati parecchi fatti strani ed illegali, in merito vi citiamo alcuni passagi più significativi della nota prontamente emanata.

 

La grande platea degli iscritti circa 510, non si è presentata al palazzo dei Carmelitani per la votazione prevista per la mattinata di oggi, nonostante i manifesti murali e gli appelli accorati in televisione di tutti gli uomini del Sindaco. Dopo che senza motivazione veniva annullata la votazione del mattino che per alzata di mano aveva votato, una improbabile sfiducia alla segretaria, con 46 voti a favore e 9 astenuti, nel pomeriggio, dalle ore 16,30 viene aperto un seggio al pianterreno, in uno stanzino piccolissimo. Voto dunque senza privacy e controllabilissimo. Nel pomeriggio, nessun organismo di controllo e di garanzia Provinciale vigila sul seggio o è presente. Dai dati dei nostri scrutatori appostati tutto il pomeriggio davanti il seggio, risulta, che ad uno ad uno sono andati al voto in 239, ma dall’urna alle ore 19,30 escono stranamente e clamorosamente invece 303 votanti. Non potremmo opporre nessuna verifica non essendo il seggio garantito da garanti neutrali od esterni. Ma l’assurdità si realizza ulteriormente nelle modalità di voto. Vengono consegnate due schede contestualmente una per la sfiducia ed una per l’elezione del nuovo segretario. Dunque si e proceduto contemporaneamente con il voto per l’elezione di un nuovo segretario senza neppure attendere l’esito della votazione di sfiducia. L’esito era dunque scontato ma l’imbroglio pacchiano e smaccato sino a questo punto nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Concludo dicendo che appena 239 votanti di cui 6 si sono addirittura detti contrari, su 510 iscritti sono il segno che il grosso del Partito ha seguito le Nostre indicazioni, di non presentarsi. Ma il Sindaco ed i suoi amici non ci stanno a perdere. Continuerò la mia battaglia, da segretario del Circolo Pd di Partinico, adesso più convinta di prima, perché penso che mai nessun dirigente Provinciale o Regionale potrà avallare questo sconcertante risultato, e se dovessero pretendere di farlo presenteremo l’ennesimo ricorso alla direzione provinciale e regionale ed agli organi di garanzia prima e una formale denuncia alla Procura della Repubblica poi, con i video dettagliati del voto e dei votanti. Domani stesso sarò dal nostro segretario provinciale Carmelo Miceli per capire come procedere, anche se il Partito deve riprendere la linea di opposizione forte e chiara nei confronti dell’amministrazione Lo Biundo, che oggi esce sconfitto e ridimensionato.



Sull'autore

Redazione

Redazione