Telejato

Chiesa Madre di Lentini: il restauro avvenuto 24 anni dopo il Terremoto di Santa Lucia (VIDEO all’interno)

Dicembre 16
15:55 2014

La Chiesa Madre di Lentini (periodo tra 1700 e 1750) riapre al culto: grande gioia tra i lentinesi, fedeli e non, che dopo 24 anni, si vedono riconsegnata la loro Chiesa in tutto il suo splendore. La notte del 13 dicembre 1990, infatti, il Terremoto di Santa Lucia rese inagibile una buona parte dell’Ex Cattedrale di Lentini, dedicata a Santa Maria La Cava e Sant’Alfio, trasformando allo stesso tempo l’ambiente interno più cupo e infelice.

Il Duomo di Lentini, chiuso due anni fa per i lavori di restauro e consolidamento – realizzati grazie ad un finanziamento del Dipartimento della Protezione Civile per un importo pari a € 800.000 – è stato riaperto al culto il 6 dicembre 2014, con una Concelebrazione Eucaristica presieduta dall’arcivescovo Salvatore Pappalardo, che dice: «Questa bellissima chiesa adesso è riconsegnata alla città e alla Diocesi. E’ un momento di festa per tutta la comunità civile e religiosa di Lentini». Alla cerimonia erano presenti, oltre ai tantissimi fedeli visibilmente emozionati, il Sindaco Alfio Mangiameli, le autorità politiche della città, i rappresentanti dei gruppi ecclesiali locali, tra cui i Devoti Spingitori della Vara di Sant’Alfio, e i parlamentari nazionali e regionali della provincia.

«Questa Chiesa – afferma Don Maurizio Pizzo, Parroco della Chiesa di Santa Maria La Cava e Sant’Alfio – racconta anche di tanti sentimenti che una volta tanto accomunano tutti, credenti e non, Lentinesi e non, uomini o donne, anziani o bambini e che oggi sembrano convergere, riaffiorare, emergere come da un magma sotterraneo mai sopito, concentrarsi tutti qui, luogo anche di tanti ricordi».

Il giorno dopo il grande rito di riapertura, l’associazione Ad Dei Laudem, ha voluto inaugurare il tempio, esaltandone allo stesso tempo la sua infinita bellezza, con un grande Concerto composto dall’omonimo coro, dall’Orchestra Sinfonica Giovanile Siciliana e dal Soprano Angela Contarino, diretti dal M° Ezio Spinoccia. I ricavati del concerto sono stati devoluti per il completamento dei lavori di restauro all’interno della Chiesa Madre – Ex Cattedrale di Lentini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Sull'autore

Danilo Daquino

Danilo Daquino