Telejato

La polizia di Stato arresta un minorenne, autore di due violente rapine in farmacia

La polizia di Stato arresta un minorenne, autore di due violente rapine in farmacia
Agosto 06
16:18 2015

Non si fermano le attività di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato.

Gli agenti  della sezione “Contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile, hanno eseguito un provvedimento di Custodia Cautelare in carcere, emesso dal G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Palermo e quindi arrestato un 16enne di Palermo, residente nel quartiere della “Zisa”, perché ritenuto l’autore di due violente rapine compiute a danno di una farmacia, sita in Piazza Indipendenza.

I due assalti sono stati compiuti dal giovane, all’interno dei locali della nota farmacia del capoluogo siciliano, il 10 e il 17 settembre del 2014 con uno stesso movente: volto travisato, spregiudicatezza e coltellaccio da macellaio usato come arma di minaccia nei confronti del commesso per ottenere un bottino di circa 500 euro.

A catturare l’attenzione degli investigatori, le telecamere installate all’esterno del negozio che hanno immortalato i due momenti e nello specifico il 16enne mentre toglieva il passamontagna. Dopo una serie di indagini si è risaliti all’identità del giovane il cui volto era sconosciuto alle forze di polizia perché, probabilmente, incensurato. Per quasi un anno, il minore è quindi riuscito a farla franca fin quando non è ricaduto nella tentazione di compiere altro, analogo assalto che, stavolta gli è costato caro.

Il giovanissimo, stavolta in compagnia di altro complice, lo scorso 10 giugno, ha compiuto un’altra rapina in farmacia e, per farlo, non si è spostato di molto rispetto al precedente esercizio rapinato, prendendo di mira una farmacia di Corso Calatafimi, depredata dell’incasso di circa 1500 euro.

Anche in questo caso, appena uscito dall’esercizio a rapina appena commessa, il giovane si è frettolosamente liberato del passamontagna e lo ha fatto davanti alla telecamera di un esercizio commerciale.

La visione delle immagini delle telecamere ha convinto i poliziotti che l’autore delle tre rapine (due alla farmacia di piazza Indipendenza ed una a quella di corso Calatafimi), pur non essendo un volto noto alle Forze dell’Ordine perché incensurato, fosse lo stesso.

Attraverso una accurata analisi del “sottobosco” criminale orbitante nei quartieri limitrofi a quelli delle rapine, si è così risaliti al minorenne, un autentico “enfant prodige” delle rapine ad esercizi commerciali, abile nel compierle ma ancor di più nello sfuggire alla cattura.

Il minore, lo scorso 20 giugno, è stato così identificato e tratto in arresto per la rapina alla farmacia di Corso Calatafimi del precedente 10 giugno.

All’interno del carcere Malaspina dove si trova già ristretto per quella rapina, quest’oggi, è stata notificata al giovane una seconda Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per le rapine, rispettivamente del 10 e 17 settembre 2014.

Sull'autore

Redazione

Redazione