Telejato

 Ultime Notizie

Il Cappellino di Elio Crazy: Caramma che sorpresa!!!!

Il Cappellino di Elio Crazy: Caramma che sorpresa!!!!
Maggio 29
15:31 2015

Volete fare un tranquillo soggiorno nel centro di Palermo. Andate a Palazzo Brunaccini, 18 camere a vari livelli, appartenuto alla nobildonna Lucrezia Bonaccini e ora di proprietà del “re”, Sempre lui, Cappellino Seminara.

Diciotto camere, ambiente raffinato dal design contemporaneo e di charme,  mantiene tutto il fascino del passato. Per non parlare delle squisite pietanze preparate dallo chef Elio Caramma, in arte Crazy Elio. Per chi non lo sapesse l’ing. Caramma, padre di Elio, è un consulente, sempre di Cappellano Seminara, ed è anche marito, guarda un po’, della terribile “regina” dott.ssa Silvana Saguto,  presidente dell’Ufficio Misure di prevenzione del tribunale di Palermo e autrice di 400 sequestri. Ufficialmente passa per un’intransigente crociata dell’antimafia, una sorta di Maleficent  che ha riversato nelle casse dello stato circa 40 miliardi di beni confiscati, attività che, secondo un pentito, avrebbe provocato nei mafiosi  un desiderio di rivalsa, pensato ma non realizzato, un anno fa, con un attentato di scambio, (sì, non c’è solo il voto di scambio, ma anche l’attentato): i mafiosi gelesi Emanuello avrebbero agito a Palermo pert la Saguto e altri non identificati mafiosi palermitani avrebbero eliminato il procuratore di Caltanissetta Di Natale.  “Na manu lava l’autra”. E proprio su questo proverbio e su questo modo di pensare si snoda il doppio ruolo di scambio tra la Saguto e  il suo preferito amministratore giudiziario Cappellino Seminara.       Crazy Elio ha un sito il crazyeliochef.wix.com, chiamato “un pizzico di follia”,  dove illustra le sue squisite pietanze, dalla parancina, alle crocchette, alle fritture in pastella, con le quali è presente anche all’Expo,  squisite pietanze a base di carne, pesce e l’elenco de i posti in cui va a lavorare, ma soprattutto il posto in cui è di casa, l’hotel Brunaccini. Attenzione, Cappellino è proprietario e non lo è: infatti, con astuzia tutta palermitana,   ha creato un gruppo che gestisce l’hotel-boutique Bonaccini, e che si chiama Legal.Gest.Consulting, srl., in sigla L.G.Consulting srl che nel 2013         ha registrato un utile di esercizio di 127.205,01 euro: la sede è a Palermo, via Mariano Stabile 43, stessa sede dello studio di Cappellino. Particolare che già conosciamo è che Amministratore unico è la sig.ra Elda Seminara,  ormai novantenne,  socio titolare di una quota di 100 euro, pari all’1% del capitale,  mentre  la dott.ssa Carlotta Cappellano Seminara, la quale, per incomprensibili misteri commerciali è anche trustee del trust denominato GCR  è come tale titolare di una quota di complessivi 9.900 euro, pari al 99% dell’intero capitale. Cosa? L’intero capitale di un società che comprende l’Hotel Brunaccini è di 10 mila euro? Sì, è così: chi vuole può comprarlo, magari all’estero. La signora Elda Seminara chiama a fare da segretaria la signora Carlotta Seminara e tutti insieme, con l’amministrazione oculata di Gaetano  Cappellano Seminara padre di Carlotta, figlio di Elda, datore di lavoro di Crazy Elio Caramma, cuoco,figlio dell’ing. Caramma, consulente di Cappellano e marito di Silvana Saguto, madre di Elio e datrice di lavoro di Cappellino, tutti appassionatamente a farci credere che il mondo è bello. Per loro, naturalmente

Sull'autore

Redazione

Redazione