Telejato

Caccamo, i carabinieri arrestano gommista per furto di energia elettrica

Caccamo, i carabinieri arrestano gommista per furto di energia elettrica
Settembre 19
14:59 2015

È stato tratto in arresto G.C., un 34enne di Trabia, titolare di un’officina di riparazione di pneumatici ubicata nel comune di Caccamo.

Secondo l’accusa, l’uomo aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica comunale all’interno della propria attività. I Carabinieri in sinergia col personale Enel, hanno passato al setaccio l’area in cui erano installati i misuratori di corrente, apparecchiatura che da subito presentava vistose anomalie. Nonostante vi fossero diversi macchinari in funzione, infatti, lo stabile risultava privo di fornitura elettrica.

Scoperto il cavo abusivo, quindi, il gommista è stato condannato ad otto mesi di reclusione ed al pagamento di duecento euro di ammenda.

I militari del Comando Provinciale di Palermo raccomandano alla cittadinanza di non allacciarsi abusivamente alla rete pubblica poiché il possibile utilizzo di cavi volanti non idonei a supportare gli intensi flussi di energia elettrica, potrebbero provocare incendi dovuti a sovraccarico o corto circuito. 

Dall’inizio dell’anno ad oggi, sono state tratte in arresto 137 persone, di cui 106 uomini e 31 donne; 85 persone denunciate in stato di libertà di cui 51 uomini e 34 donne. Tra questi varie categorie: casalinghe, impiegati, disoccupati, pensionati, commercianti, ambulanti, ristoratori, panettieri, macellai, bar, paninerie, giostrai, fruttivendoli, associazioni sportive, pregiudicati e persone sottoposte agli arresti domiciliari nonché nullafacenti e cittadini extracomunitari. Sono stati inoltre bloccati 33 proprietari di attività commerciali, di cui 4 denunciati in stato di libertà e 29 arrestati.

Sull'autore

Redazione

Redazione