Telejato

Enpam, diretta Facebook su richiesta interpellanza parlamentare in seguito a petizione popolare

febbraio 25
14:06 2020

Ernesta Adele Marando, medico e giornalista, sta portando avanti un movimento medici per chiedere il rispetto della Legge. Ha lanciato una petizione per raccolta firme per chiedere assistenza e previdenza reale per gli iscritti all’Enpam. Un Ente che pretende obbligatoriamente dai medici il versamento di contributi senza avere un ritorno decoroso.

Ernesta Adele Marando, medico e giornalista, parla al suo gruppo Facebook, che conta quasi novemila membri iscritti nell’ultimo mese, sull’imminente incontro a Palazzo Madama con una Senatrice medico per avviare una interpellanza parlamentare per tutelare i diritti dei medici violati dall’Enpam. Ernesta Adele Marando ha avviato questa campagna con una petizione raccolta firme indirizzata al Parlamento italiano, alla GdF, ai ROS per chiedere il rispetto delle norme e dei diritti umani e civili violati dall’Enpam. Per cercare la verità prima di tutto su come vengono gestiti e spesi i soldi dei contribuenti richiesti obbligatoriamente. Porta avanti le istanze dei medici vessati con pensioni da fame e con nessuna possibilità quasi ad accedere a un immobile Enpam, sia in locazione che in vendita. Modalità di assegnazione immobili oscura. Nessun controllo. Appartamenti di pregio, uffici, magazzini dati in locazione e venduti a gente che non avrebbe alcun diritto ad averli e i medici sono costretti per legge a versare obbligatoriamente i loro contributi all’ente di assistenza e previdenza Enpam e rimanere oltre i margini a guardare. È ora di finirla con questa gestione garibaldina.

Articolo di 

Ernesta Adele Marando
Ernesta Adele Marando

Mi presento. Io, che mi prendo la responsabilità di questo che ho scritto. Come sempre. Sono Ernesta Adele Marando nata e cresciuta fino a 18 anni in Calabria. Medico e giornalista.


Tratto da: canale Youtube della prof. Ernesta Adele Marando


Gli altri articoli sul caso denunciato dalla prof. Marando sono disponibili QUI

Articoli correlati


Tags
Condividi