Telejato

Palermo, arrestato un borseggiattore ritornato alla carica all’interno della stazione centrale

Palermo, arrestato un borseggiattore ritornato alla carica all’interno della stazione centrale
Febbraio 27
12:05 2015

La Polizia ha arrestato Salvatore Paternostro, 30enne, noto pluripregiudicato, per inosservanza agli obblighi della sorveglianza speciale e lo ha indagato per furto aggravato.

Lo scorso 22 febbraio, personale della Polizia Ferroviaria ha acquisito notizia del furto aggravato di due telefoni cellulari ai danni di una ragazza che aveva poco prima effettuato degli acquisti presso la rivendita di tabacchi sita all’interno della Stazione Ferroviaria Centrale.

I poliziotti hanno condotto una fulminea indagine che li ha portati all’identità del responsabile: lo stesso Salvatore Paternostro. Lo scorso 18 febbraio, Paternostro era stato arrestato, insieme a due complici, per avere tentato di “borseggiare” una ragazza, all’interno della linea “101”, sempre nei pressi della Stazione Centrale.

L’uomo, all’atto del furto di cellulari del 22 febbraio, risultava già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S. Dopo accurate ricerche, Paternostro è stato rintracciato e tratto in arresto.

Il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la traduzione presso la locale casa circondariale Pagliarelli in regime di custodia cautelare.

Condividi

Sull'autore

Salvo Ognibene

Salvo Ognibene

Nato a Livorno e cresciuto a Menfi, in Sicilia. Ho studiato Giurisprudenza a Bologna e scritto "L'eucaristia mafiosa - La voce dei preti", un libro sui rapporti tra mafia e Chiesa che ha raccolto la testimonianza di diversi religiosi. www.eucaristiamafiosa.it