Telejato

“La mafia uccide solo d’estate”, di Pif, premiato come miglior commedia agli Oscar Europei

“La mafia uccide solo d’estate”, di Pif, premiato come miglior commedia agli Oscar Europei
Dicembre 15
09:00 2014

La Mafia uccide solo d’estate trionfa agli European Film Awards, categoria European Comedy, a Riga.

Una commedia in cui «si ride della mafia mescolando satira e denuncia». Così Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, commenta il suo primo film che vede come protagonisti, tra gli altri, Cristiana Capotondi. La storia è ambientata tra gli anni ’70 e ’90 e racconta la vita del piccolo Arturo (interpretato in una prima parte da Alex Bisconti e in una seconda da Pif) che nasce a Palermo (città nella quale sono ambientate le vicende) lo stesso giorno in cui il mafioso Vito Ciancimino è stato eletto Sindaco. Gli avvenimenti si succedono narrando i tentativi di Arturo nel conquistare la sua amata Flora, la compagna di banco di cui si è invaghito alle elementari, mentre fuori si registrano i più tragici eventi di mafia della nostra storia. Il personaggio di Arturo si contraddistingue sin da subito per la sua straordinaria maturità e consapevolezza, perché a differenza dei suoi coetanei che vivono in altre regioni, è costretto a fare i conti con gli efferati omicidi di Cosa Nostra – e non solo – nella sua città, senza abbassare mai la guardia e ispirandosi a grandi uomini, paladini della Legalità, come Rocco Chinnici, Dalla Chiesa, Falcone e Borsellino. Ma si ritroverà presto da solo… Palermo ha altro a cui pensare!

Alex Bisconti, Arturo da piccolo nel film, qualche giorno fa è stato premiato come miglior attore esordiente dell’anno.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Sull'autore

Danilo Daquino

Danilo Daquino