Telejato

Si dimette Montante

Si dimette Montante
Febbraio 17
16:28 2015

Il vice presidente della Confindustria Siciliana si dimette, ma attenzione, non da presidente, ma da membro del consiglio direttivo dell’Agenzia Nazionale dei beni confiscati alla mafia, incarico che aveva ricevuto qualche mese fa. Le sue dimissioni sono state richieste da Claudio Fava, vicepresidente della Commissione nazionale Antimafia e da altre forze politiche, come i 5 stelle e SeL. Montante ha dichiarato di essersi deciso a questo gesto “per il profondo rispetto a tutte le istituzioni. A quanto pare ci sono tre collaboratori di giustizia che lo accusano di avere fatto affari con mafiosi. Per la verità Montante sostiene di essere da anni impegnato nella lotta contro il racket, di avere fatto una intensa campagna per spingere gli industriali a denunciare gli estortori e si ritiene vittima di una sorta di congiura con la quale ci si sta cercando di vendicarsi della sua attività antimafia. Peraltro denuncia la legge del sospetto, con la quale, anche senza complete verifiche, spesso si procede nei confronti degli imprenditori. La presenza di Montante all’Agenzia dei beni confiscati ha subito posto il sospetto che la Confindustria stia studiando di farsi affidare i beni sequestrati ai mafiosi, per gestirli in prima persona. Ed in questo senso ci si auspica che il nostro industriale possa rendersi conto di come, proprio sul sospetto, interi patrimoni sono stati sequestrati e tali sono rimasti anche quando il ramo penale della magistratura ha sentenziato l’estraneità ai fatti o la non colpevolezza degli indagati. Si potrebbero fare tanti nomi, dai Rappa, a Rizzacasa, Ai Cavallotti, agli Amodeo, a Niceta, per chiedere al nostro imprenditore, se se la sente, di intestarsi la battaglia di forti modifiche all’attuale legge sulla confisca dei beni, ivi compreso l’affidamento di un solo incarico agli amministratori giudiziari, l’uso dell’albo, la riconsegna, dopo sei mesi, dei beni confiscati, se non vengono prodotti elementi certi che documentino l’associazione mafiosa, l’assistenza alle imprese confiscate in difficoltà con i fondi del FUG, il risarcimento dei danni causati da cattiva amministratori. Dottore Montante, che ne dice? Vuole montare su questo carro?

Condividi

Sull'autore

Redazione

Redazione