Telejato

Corleone, tour mafioso incluso, il cartellone choc

Corleone, tour mafioso incluso, il cartellone choc
Dicembre 09
14:29 2014

Tour per gli appassionati di Mafia, un cartello macabro che sottointende una discutibile attività economica.

Che la mafia sia ormai impressa nel cuore e nell’animo di certi siciliani è indubbio, che questa ancora debba diventare fonte di lucro per qualche commerciante fantasioso purtroppo è una dura realtà.

Siamo a Corleone, città dell’alto Belice passata alla ribalta delle cronache per alcune pellicole cinematografiche e per essere stata la città di Totò Riina e Bernardo Provenzano, dove è comparso il cartello nella foto tratta da Partinico Live..

Si tratta di una trovata dell’associazione Discover Corleone che mette a disposizione un tour turistico con annessa guida a bordo di un bus panoramico per tutti gli appassionati di Mafia. Purtroppo il fenomeno criminale è diventato passione per gli stranieri, suscita curiosità per un turismo alimentato da nomi, per molti esotici, legati a romanzi e film di mafia che purtroppo nella vita reale sono stati teatri di stragi sanguinose e crimini scellerati. Il cartello appeso nella piazza del paese sulla cancellata della villa intitolata a Falcone e Borsellino recita così:

Tour in bus panoramico, visite in siti di mafia e antimafia, la chiesa Madre, Municipio, il monastero del XIII secolo, il Calvario, la statua del Santo Leoluca, il panorama dalla montagna, “tour mafioso incluso”.


Sull'autore

Marco Salfi

Marco Salfi

Studente di Giurisprudenza, ex rappresentante degli studenti, appassionato di politica, informatica e tecnologia.