Telejato

 Ultime Notizie

Lentini, convegno con la Polizia Postale all’Istituto “Alaimo”

Lentini, convegno con la Polizia Postale all’Istituto “Alaimo”
Febbraio 27
08:24 2015

Si è concluso con grande successo il convegno svoltosi lo scorso 25 febbraio nei locali dell’Auditorium del Polivalente di Lentini, in occasione della Settimana dello Studente dell’Istituto Tecnico Economico “Alaimo”.

La conferenza, organizzata dalla Prof.ssa Anna Di Mauro e relazionata dall’agente scelto della Polizia Postale di Catania, Luca Mammano, incentrata sul tema “web 2.0”, si è aperta con i saluti della Dirigente Scolastica, Dott.ssa Anna De Francesco.

L’incontro, ha permesso agli studenti di conoscere le varie conseguenze che potrebbero verificarsi in seguito ad un uso non consapevole della rete: sono stati illustrati i reati informatici, la normativa che regola l’e-commerce, ovvero il commercio elettronico, la pedofilia online ecc.

L’agente, immedesimandosi in episodi accaduti nel corso della sua carriera in divisa, coinvolgendo i ragazzi, la cui attenzione è stata rapita dalle piccole “scene” messe in atto per raccontare meglio le storie, è riuscito a far capire ai giovani che fornire i propri dati personali e le password ad altre persone, può rilevarsi rischioso in determinate circostanze e potrebbe comportare diversi equivochi, talvolta pure gravi.

In materia di social network, pure cercare di ottenere informazioni personali di altri,  è vietato, così come la pubblicazione di messaggi intimidatori, il furto di identità o la falsificazione della propria immagine agli occhi del pubblico, cioè la creazione di un profilo falso su Facebook. La trasgressione di uno di questi divieti, potrebbe comportare addirittura reato penale.

Un vero e proprio dibattito, quello tra Mammano e i giovani dell’Istituto “Alaimo”, partecipato, costruttivo e particolarmente piacevole, che si è concluso con l’esortazione, da parte del professore, di non deporre mai la propria fiducia nei confronti degli sconosciuti, perché dietro uno schermo potrebbe nascondersi un malintenzionato che aspira a chissà quali scopi.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Sull'autore

Danilo Daquino

Danilo Daquino