Telejato

Mazara, “Donne di mafia. Donne contro la mafia.” Martedì 15 dicembre al Rivoli

Mazara, “Donne di mafia. Donne contro la mafia.” Martedì 15 dicembre al Rivoli
dicembre 14
14:32 2015

Andrà in scena martedì 15 dicembre, alle ore 21, presso il cineteatro Rivoli di Mazara del Vallo, la drammatizzazione teatrale “Donne di mafia, donne contro la mafia”, con la regia di Piero Indelicato.

Si tratta di un atto unico tratto dall’omonimo libro di Francesca Incandela, insegnante, poetessa, scrittrice,  fondatrice e presidente dell’associazione antiracket di Mazara “Io non pago il pizzo….e tu”, che, per celebrare il decennale dell’associazione antimafia, ha deciso di portare in scena, insieme a Piero Indelicato, questo lavoro teatrale.

12358100_789238351180376_529591607_n

La locandina (click per ingrandire)

Le protagoniste sono donne di mafia, attraverso le quali si delinea un ruolo della donna palesemente attivo all’interno di Cosa Nostra. Donne forti, determinate, donne che decidono, , donne che comandano, donne senza scrupoli, a tratti spietate e feroci nella gestione del potere. E accanto a loro, e fortemente in contrasto con loro, le donne contro la mafia, quelle donne che hanno fatto dell’impegno, del coraggio, della lotta per la giustizia e la legalità la loro ragione di vita. Tra queste coraggiose e luminose figure femminili un ricordo particolare meritano Rita Atria, la giovane partannese collaboratrice del giudice Borsellino, morta suicida una settimana dopo la strage di via D’Amelio, e Felicia Impastato, madre di Peppino, che lotterà tutta la vita per stabilire la verità sulla morte del figlio e mantenerne sempre vivo il ricordo.

Tra gli interpreti, Emilia Catalano, nipote del caposcorta di Borsellino, Agostino Catalano, ucciso in via D’Amelio insieme agli altri uomini della scorta.


Sull'autore

Redazione

Redazione