Telejato

Vaffanculo Francesco…

agosto 28
16:28 2015

Telejunior – Chi va, chi viene. Oggi è tornato nella sua Napoli Francesco. Vi proponiamo la lettera che ci ha inviato per salutarci.

Sono arrivato nei tuoi studi e stranamente mi hai accolto con un vaffanculo, stesso termine che hai usato per salutarmi ieri proprio, è stato subito amore a prima vista tra me e Telejato e la tua filosofia di fare giornalismo.

Mille volte grazie per i tuoi esempi, le tue parole mai banali, per avermi dato la giusta carica di non essere solo in un Mondo dove le persone assumono le sembianze di maiali oramai. Mille volte grazie per il lavoro di informazione che fate e per l’amore per i giovani, mille volte grazie ancora per l’umiltà che trasmettete, per il coraggio, per la saggezza che tanto caratterizza la tua famiglia. Tutti, Giovanni, Patrizia, Letizia e la stessa Simona con cui poche chiacchiere ho scambiato, mi hanno lasciato qualcosa. Mi pare di conoscervi da sempre, mi pare di esserci sempre stato, mi pare di essere uno di voi. Mi mancherà parlare con te, discutere, litigare e ridere con il baffo più sensuale del continente, con gli italiani migliori che abbia mai conosciuto, la tua famiglia; mi mancherà Ninni , Cucciolo e tutto il canile che avete a vostro seguito.
Ho imparato tanto da te e da tutti voi, vi porterò sempre con me, ci sentiremo e vedremo molto spesso penso, spero un giorno di poter fare e essere almeno la metà della metà di te. Sei un esempio per tutti noi giovani giornalisti e per tutti gli italiani assetati di verità, le cose forse non cambieranno mai, ma almeno si potrà dire che NOI ci abbiamo provato fino alla fine! Mentre vi scrivo ho le lacrime agli occhi, mi avete dato tanto e mi avete realmente sbalordito. E io devo solo ringraziare tutti voi. Siete grandi, vi voglio bene a ognuno di voi e voglio bene a te, mio grande Maestro Pino!

Sull'autore

Redazione

Redazione