Telejato

Il processo al Dr. Michele Nardi

giugno 10
14:52 2020

Udienza del 18 Maggio 2020 nel procedimento a carico di Michele Nardi ed altri.

Presenti in udienza avvocati, testi e imputati ad esclusione del Dr. Michele Nardi e del Sig. Vincenzo Di Chiaro, gli unici due ad essere in carcere per misura cautelare preventiva. Esclusi dal diritto di essere in aula con la motivazione del “Diritto alla Salute Pubblica” penalizzando il “Diritto alla Difesa”. Diritto costituzionale. Gli unici due ad essere considerati evidentemente infetti e infettanti tanto da essere tenuti a distanza e ad essere ascoltati da “remoto”. Modalità fortemente penalizzante e discriminatoria per la Difesa dei due imputati gli unici ad essere stati arrestati in via cautelare e ancora in carcere da un anno e mezzo!

In base a quale assunto il Dr. Michele Nardi e il Sig. Vincenzo Di Chiaro sono stati esclusi dall’essere presenti in aula accanto ai loro difensori con la motivazione per “Il Diritto alla Salute Pubblica”? In base a quale assunto sono stati ammessi in aula testimoni, difensori, imputati, componenti della Corte?

Questa loro esclusione, arbitraria, non ha nulla a che vedere col giusto processo. Erano degli untori? Avevano la febbre, la congiuntivite, la cefalea, la mancanza di olfatto? Insomma erano malati di Covid-19? Proprio loro che sicuramente la quarantena l’avevano fatta? La disposizione di assistere da remoto e in videoconferenza non consente di essere presente in aula. L’imputato ha il diritto di essere portato davanti al giudice e avere la possibilità di potere conferire in tempo reale col proprio difensore. È un diritto costituzionale della Difesa a meno che tutti siano messi nella condizione del processo civile.

Continua a leggere su jeaccuse.eu – Giornale periodico online a carattere politico e culturale

Articolo di 

Ernesta Adele Marando
Ernesta Adele Marando

Mi presento. Io, che mi prendo la responsabilità di questo che ho scritto. Come sempre. Sono Ernesta Adele Marando nata e cresciuta fino a 18 anni in Calabria. Medico e giornalista.



Condividi