Telejato

Alcamo, i controlli della polizia nel mercato della droga

Alcamo, i controlli della polizia nel mercato della droga
settembre 28
15:34 2015

Dopo l’arresto del mese scorso, che ha visto scattare le manette per un giovane pusher alcamese, un altro duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti è stato inferto dagli agenti del Commissariato di P.S. di Alcamo.

Mezzo chilo di hashish, 10 grammi di cocaina e circa 800 grammi di marijuana: questo il bilancio dell’attività investigativa che ha portato all’arresto in flagranza, nella giornata di ieri, di un giovane alcamese, F.F., 42, e al deferimento in stato di libertà di una donna, B.A., 42 e del figlio di quest’ultima appena sedicenne.

Un’attività, quella di prevenzione e repressione dello spaccio, che è stata costantemente portata avanti dal Commissariato senza soluzione di continuità. Senza il tempestivo intervento della Polizia, le sostanze, ora sottoposte a sequestro, sarebbero state avviate nel fiorente “mercato” del sabato sera alcamese, i cui assidui frequentatori sono prevalentemente giovani. Dopo aver fatto il cospicuo rifornimento in altra località, la “coppia” di spacciatori stava facendo rientro ad Alcamo. Giunti allo svincolo autostradale di Alcamo est nel corso della serata, i due sono però caduti nella rete dei fitti controlli predisposti, per l’occasione del fine settimana, dal Commissariato. Alla vista dei poliziotti, gli occupanti del veicolo mostravano un contegno imbarazzato, pertanto si decideva di sottoporlo a perquisizione.

Le intuizioni investigative si rivelavano presto corrette: parte della sostanza veniva ritrovata indosso all’uomo, altra invece occultata in sacchetti riposti all’interno del mezzo. A seguito del cospicuo rinvenimento, gli agenti hanno dunque esteso le perquisizioni alle abitazioni della coppia. L’attività investigativa veniva coronata da successo: presso l’abitazione di F.F. venivano quindi rinvenuti degli appunti manoscritti di indubbia valenza indiziaria.

In casa della donna la perquisizione consentiva invece di rinvenire ben 78 confezioni da un grammo circa ciascuno contenenti sostanza verosimilmente stupefacente del tipo marijuana e altri 16 grammi della medesima sostanza ancora da “steccare” per il successivo confezionamento.

A seguito di indicazioni investigative fornite stessa emergevano gravi indizi di reità nei confronti del figlio sedicenne con il quale avrebbe detenuto in concorso lo stupefacente in ultimo rinvenuto.

Ormai chiaro il quadro indiziario, gli uomini del Commissariato hanno tratto in arresto F.F. per trasporto e detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane alcamese è stato quindi tradotto presso la Casa Circondariale di Trapani per esser posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La donna e il figlio sono stati invece deferiti rispettivamente alla Procura della Repubblica di Trapani ed alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni.

 

Sull'autore

Redazione

Redazione